Io sto con Mohammed, e tu?

Questo bambino é Mohammed, così come lo abbiamo visto quando che lo abbiamo incontrato, in un campo profughi, con una pancia enorme gonfia di liquido a causa di una grave malattia.

Mohammed

Mohammed ha vissuto in queste condizioni al campo ed ora, grazie al contributo di alcuni sostenitori, siamo riusciti a farlo trasferire con la famiglia in un piccolo alloggio vicino ad un ospedale. Mohammed deve assolutamente essere seguito in ospedale e va effettuato in breve tempo un delicato intervento chirurgico per sperare di poterlo salvare.

Se tutto questo non si realizzerà gli enormi sforzi fatti fino ad ora per lui diventeranno completamente inutili.

Siamo ad un punto decisivo: vi chiediamo di aiutarci adesso e ancora, perché se riusciamo a sostenerlo economicamente, Mohammed potrà abitare fuori dal campo e potrà continuare il trattamento salvavita.

In caso contrario è certo che NON sopravviverà.

Chi ci sta ad aiutarlo invece potrà dire “Questo bambino é vivo anche GRAZIE A ME“.








Grazie a chiunque potrà condividere con noi questo impegno!

Possiamo fornire in privato informazioni più dettagliate, scrivendo a  info@supportsyrianchildren.org.